dai fiorellini…alle targhe in pasta di mais


oggi ritorno all’attività manuale:

 dai primi tentativi…..

sì, i miei primi esercizi nella lavorazione della pasta di mais sono proprio stati questi: dei piccoli fiori da utilizzare  per la decorazione  

             

un cestino con calle e fiorellini rossi 

 (lavorati ed incollatti ad uno ad uno…)

cestino gerla 2

ed un altro con viole e margheritine

(regalato a mia zia Maria)

(in questo caso la composizione è stata completata a parte e poi  incollata in blocco sul cesto)

 

 

  …..alle targhe professionali

queste sono le targhe che mi ha richiesto mia nipote Monica e che abbiamo realizzato con la pasta di mais….

quindi con questo impasto si può fare di tutto (anche cose…serie), non solo fiorellini e pupazzetti!

targhe con logo società

ma forse non è ancora la versione definitiva….

 

 

13 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Raggioluminoso
    Lug 03, 2011 @ 09:41:16

    Hai una manualità incredibile. Sono sempre ammirata da chi ha la capacità di dare vita e significato alle forme. Complimenti

    Rispondi

  2. Angela
    Lug 03, 2011 @ 19:32:40

    Grazie per il tuo graditissimo passaggio!!!!! Complimenti per le tue passioni artistiche i tuoi dipinti e lavori sono davvero belli sei davvero brava! Un abbraccione!

    Rispondi

  3. Patrizia M.
    Lug 03, 2011 @ 21:58:56

    Già dai primi tentativi si vedeva quanto eri portata per i lavori manuali, poi la passione ha reso tutto ancora più bello. Sei proprio bravissima
    Ciao, dolce notte
    Pat

    Rispondi

  4. accantoalcamino
    Lug 04, 2011 @ 07:48:22

    Ultimamente venire qui mi fa sentire piccola piccola, le tue lezioni, la tua storia, le tue ore trascorse a fare anche ciò che non ti piaceva però lo facevi perchè che per arrivare dove sei era anche quella la strada da percorrere….ti dedico questa musica..col cuore…

    Rispondi

    • lisboantigua
      Lug 04, 2011 @ 13:14:55

      Tu invece, come sempre, mi sorprendi…devi avere anche un grande intuito: come fai a sapere che mi piace molto anche la musica lirica? Non sono una melomane, non me ne intendo molto ma ho avuto modo di assistere ed ascoltare parecchie opere (sia alla Scala che d’estate, in occasione di inziative dell’amministrazione comunale in uno dei bei cortili del Castello Sforzesco; ma non solo, quando ne ho l’occasione ascolto e guardo anche alla TV: hai mai visto quel bel programma che si chiamava “Palcoscenico” ecco, anche lì)…. grazie carissima e non farmi arrossire troppo!

      Rispondi

  5. accantoalcamino
    Lug 04, 2011 @ 07:48:57

    Scusami, ho problemi con la tastiera, correggi tu se ti va 😦

    Rispondi

  6. maria
    Lug 04, 2011 @ 08:57:07

    Per una persona come me che ha scarsissime doti manuali, vedere i tuoi lavori… resto a bocca aperta. Ma non è solo questo, a dire il vero. Mi manca anche la pazienza…

    Rispondi

    • lisboantigua
      Lug 04, 2011 @ 13:17:54

      Sì e per questi lavoretti ce ne vuole davvero molta….
      Ma sono davvero gratificata dal commento di una persona come te ….che ha uno sguardo piuttosto “lungo” sull’arte: sei generosa, grazie!

      Rispondi

  7. ilfilodellafantasia
    Lug 05, 2011 @ 07:55:19

    brava vedo che hai lavorato molto , la tenda è deliziosa,Qui al Cinquale di Montignoso hanno inagurato una mostra di dipunti di artisti della scuola di Brera, magari li conosci , ti manderò i nomi ciao

    Rispondi

se vuoi, puoi lasciare un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: