autunno piemontese…o veneto?


una mia interpretazione dell’autunno, con i filari delle viti…

….in attesa del buon vino

(2007, olio su cartonc.telato 30x40)

 ed  un noceto nell’atmosfera autunnale  

(2006, pastelli ad olio su masonite 50x60

25 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Patrizia M.
    Ott 09, 2011 @ 18:11:14

    Una bellissima interpretazione la tua, bravissima.
    Il primo dipinto mi piace moltissimo per i colori caldi e nello stesso tempo solari.
    Ciao, Patrizia

    Rispondi

  2. ili6
    Ott 09, 2011 @ 18:52:45

    belli entrambi.
    Oggi mio marito ha portato le prime castagne e i primi funghi e i crateri dell’Etna sono spruzzati di neve. 🙂

    Rispondi

  3. laurin42
    Ott 09, 2011 @ 20:13:46

    I colori caldi dell’autunno mi danno una sensazione di pienezza dentro e le foglie che cadono mi dicono che lo fanno per fare posto a quelle che verranno…
    E il ciclo che si ripete per l’eternità!
    Molto efficaci le tue interpretazioni!
    Love
    L

    Rispondi

  4. aquilanonvedente
    Ott 09, 2011 @ 21:09:02

    Autunno.
    Una parentesi di riposo dopo l’estate e in attesa dei rigori dell’inverno.
    Buona settimana. 😀

    Rispondi

  5. lucianaele
    Ott 10, 2011 @ 07:26:10

    Adoro l’autunno ed i suoi colori.
    Mi piace moltissimo il primo quadro……
    Brava.
    Ti auguro una serena settimana,
    Luciana

    Rispondi

  6. Lisboantigua
    Ott 10, 2011 @ 07:40:18

    @Carissimi amici, oggi comincia una settimana di nuovo impegnativa per alcuni lavori in casa e purtroppo non avrò tanto tempo…per ora un ringraziamento collettivo per i vostri apprezzamenti …a presto

    Rispondi

  7. maria
    Ott 10, 2011 @ 15:20:47

    Amo entrambe queste regioni, per motivi differenti.
    E tu ne hai dato una rappresentazione bella davvero.

    A presto…

    Rispondi

  8. Rick
    Ott 10, 2011 @ 21:22:24

    Dovresti fare una mostra, sempre se hai abbastanza materiale:)

    Rispondi

  9. semplice1
    Ott 10, 2011 @ 22:30:03

    Mary poppins ciao, i tuoi quadri sono così veri che ci si può saltare dentro!!
    Un abbraccio

    Rispondi

  10. ilfilodellafantasia
    Ott 11, 2011 @ 09:48:51

    inquietante il dipinto con gli alberi, ho provato disagio, non è solare come gli altri tuoi dipinti. Le pannocchie mi picciono molto.I indubbiamente l’età influisce ma è la consapevolezza che sto acqustando che mi rende libera, lo yoga che pratico ed insegno mi aiuta tanto in questo percorso…………..

    Rispondi

  11. Lisboantigua
    Ott 11, 2011 @ 17:10:09

    Aiuto!!!! Sto cambiando le porte interne ed hanno trasformato la mia casa in una…segheria…
    Saluto @tutti voi e grazie come sempre delle vostre impressioni…devo correre ad aspirare polvere e segatura…

    Rispondi

  12. luciamarchitto
    Ott 11, 2011 @ 19:03:43

    Anch’io come filodellafantasia trovo che il secondo dipinto è diverso da tutti gli altri, quegli alberi scuri mettono un po’ di inquietudine.
    Ma nella vita c’è il chiaro e lo scuro e, a volte, bisogna tirare fuori anche la parte buia, è un atto necessario e a volte salutare.
    In fondo lo preferisco al primo.
    Non ti stancare troppo in segheria! Ciao Lucia

    Rispondi

    • Lisboantigua
      Ott 11, 2011 @ 19:40:05

      Ormai è sera ed ho un po’ di tempo per irispondere a te cara Lucia ed anche al @filodellafantasia: forse non ci crederete ma io sono felice per il vostro commento perché esprimete la sensazione che voi avete provato, ed è così che deve essere guardato un quadro. Provare sensazioni di disagio non è una cosa negativa…come dice Lucia le emozioni vanno rappresentate tutte… Ora non vorrei certo farne un paragone ma lo cito semplicemente per spiegare meglio il mio concetto: avete presente l’urlo di Munch? Nessuno resta indifferente all’angoscia che quel dipinto trasmette e pur suscitando tanto “disagio” (direi angoscia) è considerato addirittura…un capolavoro.
      Ehi, non fraintendetemi! Anzi per non correre questo rischio vi dico che i colori originali non sono così scuri come appaiono in questa foto.
      Per me, invece, tutti questi alberi con le radici così solide visti dal basso, così fitti e con le loro mille braccia che si intrecciano e protendono verso l’alto mi fanno pensare alla grande forza e vitalità non solo della natura ma anche …dell’essere umano
      La pittura è bella per questo: in un quadro ognuno ci vede quello che vuole. ciao e grazie per il vostro commento….

      Rispondi

  13. Antonietta
    Ott 11, 2011 @ 21:57:02

    Hai ragione, ognuno ci vede quello che vuole; infatti io preferisco il secondo :sotto quegli alberi mi sento al sicuro, protetta, come in un solido abbraccio. Ciao e buon lavoro.

    Rispondi

  14. luciabaciocchi
    Ott 12, 2011 @ 05:14:31

    L’autunno una stagione dai colori stupendi che hai riprodotto magnificamente nei tuoi quadri.Il primo sembra il mio paese, Montefalco, in Umbria, famoso per il suo vino e i suoi vigneti, Mi complimento con te.
    Un saluto 🙂

    Rispondi

  15. sonoqui
    Ott 12, 2011 @ 07:35:12

    Mi addentro volentieri nel Tuo noceto
    Aspettando però un buon vinello.
    Bravissima
    Gina

    Rispondi

  16. Lisboantigua
    Ott 12, 2011 @ 10:54:12

    @Antonietta, mi fa piacere che condividi…e grazie
    @Lucia Baciocchi, grazie per la tua visita; l’autunno, quindi, può essere uguale in ogni regione!?….
    @Sono qui, ti assicuro (io ci sono stata davvero sotto quegli alberi perché è una copia dal vero) che è un bell’angolino…al vino prima o poi provvederò. Grazie cara

    Rispondi

  17. gabriarte
    Ott 12, 2011 @ 13:43:45

    ho difficoltà anch’io nel lasciare commenti perchè spariscono dopo averli postati non sò da cosa dipenda belli i tuoi quadri mi piace il secondo forza carisma solidità è quello che mi trasmette ciao a presto

    Rispondi

  18. poemonapage
    Ott 12, 2011 @ 16:13:20

    Devo dirtelo, mi hai fatto commuovere.
    Hai rievocato in me una vasta gamma di ricordi… L’uva è per me un simbolo di vita. Mi ricorda quand’ero piccola, mi ricorda il ragazzo che amo, mi ricorda una canzone del mio cantautore preferito…
    Grazie per aver suscitato in me queste piacevoli sensazioni.

    Il primo dipinto mi trasmette un tale calore…
    Il secondo, invece, mi sembra la scenografia di un ricordo che amo riportare alla memoria…

    Complimenti, hai talento!

    Un bacio,

    Paola

    Rispondi

  19. pani
    Ott 13, 2011 @ 20:32:35

    direi che tutti e due conservano gli ultimi scampoli d’estate e preparano al grigiore invernale. Il primo è più solare ma non potente, la luce non acceca. Il secondo è più cupo ma la luce è forte, quasi accecante.
    Sembrano due modi di morire (la fine dell’estate in questo caso) diversi.

    Rispondi

  20. Hotel Bibione
    Set 26, 2014 @ 10:01:23

    Meraviglioso e creativa espressione di autunno. Complimenti!

    Rispondi

se vuoi, puoi lasciare un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: