oggi niente equivoci… …solo fiori!!!!!!


(2006, gessetti e tempera cart. Murillo 42x56)

 

 

 

 

(2002, gessetti e tempera car. Murillo 35x50)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(2003, gessetti e tempera, cart. Murillo 35x50)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sono state tutte delle esercitazioni : copie dal vero di composizioni di fiori eseguite con i gessetti colorati e poi completati con colpi di luce utilizzando colori a tempera

gita di ferragosto


che facciamo per ferragosto? immaginiamoci in una bella, silenziosa e rilassante passeggiata tra i boschi

(2005, tecnica mista gessetti/tempera su cart. murillo 35×50)

con una tappa in qualche baita o malga di montagna

(2003, olio su cartoncino telato 30×40)

a gustare del formaggio e un buon bicchiere di vino!

(2006, tecnica mista gessetti e tempera cartonc. Murillo 50x70)

auguro a tutti, ovunque vi trovate

BUON FERRAGOSTO!!!

bianco e nero e… colore


esercitazioni, copie dal vero in bianco e nero che diventano studi per il passaggio all’uso del colore (prima gessetti e tempera, poi olio) e non solo…

sono anche studi sull’impostazione del disegno, sulla composizione, sulle sue proporzioni, sulla prospettiva, sulle luci e sulle ombre

                     

 

 

 
 
                               
 
 
 
     

 
 
 
 
 

disegno, colore e…fotografia


un po’ di giorni fa ho parlato della mia insegnante e di come – a volte, proprio come “lezione… dimostrativa, pratica” – realizzava un suo dipinto, partendo dalla scelta del soggetto, dall’impostazione della composizione alla grandezza della tela, alla scelta dei colori…. insomma faceva vedere come nasce un quadro dall’A alla Z;

l’altro modo di farci accostare ai colori (ed ai colori ad olio in particolare) – come ho già detto, dopo un bel po’ di esercitazioni con la sola matita e comunque in bianco e nero (perché è in questa fase che si devono trovare le “luci” e le “ombre”)- è stato questo: prima il disegno in bianco e nero e da qui…il passaggio al colore ad olio;

questa natura morta è uno dei tanti  esercizi                                                             

     prima il bianco e nero e poi…   

 ….lo stesso soggetto  con i colori ad olio

 (2003, olio su tela 40×50)

questa è una delle numerosissime composizioni che si realizzavano per la copia dal vero: nel  gruppo del mio corso vi era una “specialista” per le composizioni, ma ciascuna di noi a turno portava frutta fresca e secca, verdura, fiori, foglie, bottiglie ecc. per avere sempre una grande varietà di soggetti da copiare

qui sotto una composizione con verdure…freschissime!

(2002, tecnica mista gessetti/tempera cartonc.Murillo 50x70)

 
E mi ha fatto ripensare a questa composizione  la nostra bravissima amica Paula  che mostra il suo  primo lavoro fotografico :  guardatelo, non è un quadro?
Davvero la pittura e la fotografia rispondono alle stesse leggi?
 
 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: